mercoledì 30 novembre 2011

ricetta base - Il Brodo di Carne

Ci sono diverse teorie su come si cucina il brodo, cottura lenta o "atomica", scelta delle carni da inserire... ognuno ha una sua versione. Io ve lo proporrò come me lo ha insegnato la mia mamma....e si sa che il brodo della mamma è sempre il migliore!

Ingredienti:
anzitutto elemento per me fondamentale è la pentola a pressione o come viene chiamata in alcune zone "pentola atomica".
-sale q.b.
-1 carota, 1 gambo di sedano, 1 cipolla.
-Carni: 1 codina di manzo, 1 pezzo di ossobuco di vitello, 1 pezzo di polpa sceltissima di manzo, per chi piace 1 lingua, eviterei di inserire il pollo, ma a volte metto anche 1 coscia di gallina.
Il brodo fatto con la gallina risulta troppo grasso per i miei gusti, cmq si può sempre sgrassare in un secondo tempo.

Il mio consiglio è quello di cucinare il brodo la sera prima di quando lo vogliate degustare, per poter togliere il grasso e regolare il sale.

Nella vostra pentola a pressione inserite tutti gli ingredienti e ricoprite con dell'acqua fino al livello segnato sulla pentola. Ricordandovi di salare il tutto (io a volte ci inserisco un pezzettino di dado senza glutammato monosodico).

Mettete a cuocere a fiamma alta fino al fischio della pentola, a seguire abbassate il fuoco al minimo e lasciate cuocere per una quarantina di minuti.

Una volta cotto il brodo gustate la carne ancora calda, magari accompagnata da qualche muotarde, o del cren.

 Lasciate raffreddare il brodo e conservatelo in frigorifero. Il giorno seguente togliete con una schiumarola la parte bianca che ricopre il brodo (quello è grasso) al massimo potete lasciarne pochino per dare un po' di sapore.

Il brodo è ottimo con dei tortellini di buona qualità, se non riuscite a farli in casa, procurateveli in una buona gastronomia di fiducia. Un altro suggerimento è di gustarlo con degli ottimi passatelli, ma la ricetta per quelli ve la fornirò più avanti...

et bon appétit

1 commento:

suggerimenti...