domenica 26 agosto 2012

La mozzarella in carrozza come si mangia a Venezia!

Un vero peccato di gola!
Pubblicando questo post ho scoperto una cosa a me sconosciuta: che la mozzarella in carrozza è tipica napoletana. Per me che ho sempre frequentato Venezia la mozzarella in carrozza si mangia a Venezia in rosticceria in calle della Bissa (dietro San Bortolo) e a differenza di quelle napoletane sono intinte nella pastella e farcite con prosciutto e acciuga, magari accompagnate da un Aperol Spritz!

Ingredienti per preparare la pastella per friggere:
200 gr. di farina tipo 00 per pizza dei Molini Rossignoli;
1 bustina di lievito per pizza;
un pizzico di sale e pepe;
mezzo bicchiere di latte;
mezzo bicchiere di acqua frizzante;
1 uovo;

Preparare la pastella mescolando la farina con lievito, aggiungere sale e pepe nero macinato.
Unire lentamente il latte e l'acqua e amalgamare fino a ottenere una pasta omogenea e senza grumi. Incorporare l'uovo. Se il composto dovesse risultare ancora troppo denso potrete aggiungere ancora acqua frizzante. 

Per preparare le mozzarelle in carrozza:
10 fette di pan carré, io ne ho trovate di un formato grande da poterle poi dividere in 4 parti;
un panetto di mozzarella per pizza;
120 gr. di prosciutto cotto finemente affettato;
1 confezione di alici Rizzoli in salsa piccante;
abbondante olio di oliva Dante per friggere;


Preparare dei toast con pan carré farcito con fette sottili di mozzarella e alici oppure con mozzarella e prosciutto. Per preparare le mozzarelle utilizzo il pan carré confezionato, perché quello fresco del panificio risulta troppo umido e assorbirebbe troppa pastella.
Gli strati sono: fetta di pane, 2 pezzi di mozzarella, acciuga, un pezzo di mozzarella e altra fetta di pane. Stessa cosa se si farcisce con il prosciutto. Una volta ultimate fate pressione sul toast e dividetelo in due o quattro parti a seconda della vostra preferenza. Io ho optato per delle mozzarelle più piccole che meglio si prestavano ad un aperitivo.


A questo punto fate scaldare abbondante olio di oliva in una padella molto larga e con le mani prendete un pezzo di "toast", intingetelo nella pastella e distribuite bene la pastella su tutta la superficie. Appoggiatelo nella padella e fatelo cuocere bene su ambo i lati facendo attenzione quando lo girate che non si apra.
Questo procedimento richiede un po' di attenzione perchè dovrete friggere le mozzarelle con attenzione un po' per volta, ma allo stesso tempo dovrete impastellarle nel momento in cui andate a friggerle. Un consiglio: fatevi aiutare per dividervi i compiti: uno segue la cottura e uno impastella le mozzarelle (per questo devo ringraziare mio marito che si è prestato!). Fate attenzione che l'olio sia ben caldo in modo che il pane non ne assorba troppo. Man mano che le togliete dalla padella disponetele su carta assorbente e quando avrete terminato di friggerle tutte potrete servirle ai vostri ospiti, magari in compagnia di un buon Aperol Spritz!

Una combinazione perfetta!

5 commenti:

  1. Ciao! Ma dai, io non sapevo delle mozzarelle in carrozza veneziane, nè tantomeno della pastella! Vedi che non si finisce mai di imparare...
    Bellissime e buonissime, con l'aperol spritz perfette! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si le mozze in carrozza sono fantastiche!!! grazie cara

      Elimina
  2. ciaooooooooo.. siamo tornati!! .. che meraviglia le tue mozzarelle in carrozza.
    Le mie preferite erano quelle alle acciughe in piazza ferretto. Adesso c'è una profumeria. Ma me le ricordo ancora tanto erano buone!! ..
    p.s. sono curiosa di sapere come fai la torta salata di riso.. mi passeresti la ricetta :) .. baci

    RispondiElimina
  3. Ciao, la pstella a casa mia si è sempre fatta così:
    3/5 farina 00 o 0 o 1 (io usao la 1 per quasi tutto ormai)
    2/5 di semola rimacinata
    un pizzico di sale
    acqua gas fredda (o la variante con la birra)

    a me paicciono molto così, ma sono curioso di un tuo parere!

    RispondiElimina
  4. scusa, ci sono un pò di errori....sorry!

    RispondiElimina

suggerimenti...